Matera Capitale Europea della Cultura 2019: Cerimonia inaugurale il 19 gennaio

Matera Capitale Europea della Cultura 2019: Cerimonia inaugurale il 19 gennaio

É iniziato il countdown per la Cerimonia inaugurale di Matera Capitale Europea della Cultura 2019, in programma il prossimo 19 gennaio che darà inizio alle 48 settimane di eventi che per tutto l’anno accenderanno i riflettori dell’Europa sulla città.

Per questo evento straordinario non soltanto l’intera regione Basilicata sarà a Matera, ma Matera sarà l’Europa; infatti le capitali europee della cultura, passate e future, arriveranno a Matera rappresentate dalle proprie bande marcianti. Saranno più di duemila i musicisti che attraverseranno i quartieri della città alternando sonorizzazioni a momenti di convivialità.

La Cerimonia sarà accompagnata da altri appuntamenti durante tutto il weekend.
Ecco il programma completo del weekend della Cerimonia d’apertura che va dal 18 al 20 gennaio 2018.

18 gennaio: Le installazioni luminose di Lumen | Social Light e i percorsi d’arte di Matera Alberga.

Prima della cerimonia inaugurale, installazioni d’arte e di luce vestiranno la città. Due progetti che hanno come protagonisti i cittadini, proprio come tutto il programma di Matera 2019.

19 gennaio: Cerimonia d’apertura di Matera Capitale Europea della Cultura

La Cerimonia d’apertura si dividerà in 5 momenti principali.

01_Open Sounds / Cava del Sole ore 10:00

Open Sounds sarà dedicato all’esibizione della prime 14 bande, 7 lucane e 7 europee. Sul palco, insieme ai conduttori Filippo Solibello di Radio 2 e Doris Zaccone di Radio Capital, entrambi di origini lucane e conduttori della giornata nel “Meno Uno” il 19 gennaio 2018, ci saranno la banda di Matera e quella di Plovdiv, le due città Capitali Europee della Cultura 2019.

02_Open City / Rioni di Matera a partire dalle ore 13:00

I musicisti animano Matera e vengono accolti dai cittadini nei Rioni della città in un grande momento conviviale. La città si fa casa: l’intera cittadinanza accoglie le bande e apre le porte di abitazioni, scuole, parrocchie, sedi di associazioni.

03_Open Lights / Sasso Barisano, Sasso Caveoso e Piazza del Duomo dalle ore 16:30

Al calare del sole il Sasso Barisano si animerà di migliaia di luci rivolte verso il cielo. La cerimonia si sposta tra il Sasso Barisano, il Sasso Caveoso e Piazza Duomo. Al calare del sole il Sasso Barisano, come una meteora, riluce di migliaia di lumini grazie al progetto “Matera Cielo Stellato” di Francesco Foschino con l’Associazione “Scorribande Musicali”. Da piazza Duomo risuonano le voci di due cori polifonici materani ed evoluzioni acrobatiche della Compagnia dei folli mentre nel Sasso Caveoso le installazioni tecnologiche di Lumen/Social Light fanno da contrappunto.

04_ Open Show / San Pietro Caveoso dalle ore 18:50 – 19:55

Dalle 18:50 in Piazza San Pietro Caveoso le bande si esibiscono coordinate da un ospite d’eccezione, Stefano Bollani. Durante la diretta Rai condotta da Gigi Proietti, sul palco si alterneranno ospiti nazionali e internazionali dopo il saluto istituzionale del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. A seguire ci sarà lo spettacolo di fuochi pirotecnici.

05_Open Future / Via Ridola – via del Corso – Piazza Vittorio Veneto – Piazza San Pietro Caveoso dalle ore 20:00 alle 24:00

La sfilata si propaga dai Sassi nei vicoli, nelle strade, in cielo e nei locali, con performance di artisti nazionali e internazionali. La gran parata di 2019 musicisti sfila per le vie della città: da via Ridola, a via del Corso, fino a Piazza Vittorio Veneto. La gran parata di 2019 musicisti guidata da alcuni cavalli luminosi della compagnia Quidams, sfila per le vie della città, da via Ridola, a via del Corso, fino a piazza Vittorio Veneto dove ci saranno gli artisti della Trans Express.

20 gennaio: Le mostre co-prodotte con il Polo Museale della Basilicata

ARS EXCAVANDI
a cura di Pietro Laureano
Museo Archeologico Nazionale “Domenico Ridola”
dalle ore 12.00, ingresso con Passaporto

MATER(i)A P(i)ETRA
Mostra fotografica di Carlos Solito
Palazzo Lanfranchi – Piazzetta Pascoli, 1
dalle ore 12.00, ingresso con Passaporto