POMPEI: Inaugurazione del nuovo percorso espositivo dell’Antiquarium

POMPEI: Inaugurazione del nuovo percorso espositivo dell’Antiquarium

Il 25 gennaio 2021, apre al pubblico nel suo rinnovato allestimento, l’Antiquarium di Pompei, spazio museale dedicato all’esposizione permanente di reperti che illustrano la storia di Pompei. Lo spazio, completamente rinnovato, attraverso i reperti più rilevanti ripercorre la storia di Pompei dall’età sannitica (IV secolo a.C.) fino all’eruzione del 79 d.C.

L’Antiquarium di Pompei fu realizzato da Giuseppe Fiorelli tra il 1873 e il 1874 negli spazi sottostanti la terrazza del Tempio di Venere, con affaccio su Porta Marina. Gravemente danneggiato dal terremoto del 1980 rimane chiuso al pubblico per oltre 36 anni, riaprendo nel 2016, nella nuova veste di visitor center e spazio museale.

Lunedì 25 gennaio sarà nuovamente restituito al pubblico uno spazio completamente rinnovato che rimanda a quella che fu la prima concezione museale di Amedeo Maiuri e che costituirà un percorso di introduzione alla visita del sito.

Oltre a celebri testimonianze dell’immenso patrimonio pompeiano, come gli affreschi della Casa del Bracciale d’oro, gli argenti di Moregine o il triclinio della Casa del Menandro, sono anche i rinvenimenti dei più recenti scavi condotti dal Parco Archeologico: dai frammenti di stucco in I stile delle fauces della Casa di Orione al tesoro di amuleti della Casa con Giardino, agli ultimi calchi delle vittime dalla villa di Civita Giuliana.

La visita all’Antiquarium è inoltre accompagnata da due supporti digitali, un web-bot, un assistente digitale in grado di fornire informazioni di servizio semplici e chiare, e una narrazione audio che dal percorso espositivo accompagna il visitatore alla scoperta di alcuni punti di interesse del Parco Archeologico di Pompei.