DIGITALIZZAZIONE E INNOVAZIONE PATRIMONIO CULTURALE: al via 32 nuovi interventi PON

DIGITALIZZAZIONE E INNOVAZIONE PATRIMONIO CULTURALE: al via 32 nuovi interventi PON

Con il via libera della Corte dei Conti al Decreto AdG n. 21 del 7 febbraio 2020, il PON Cultura e Sviluppo adesso può contare su ulteriori 32 interventi destinati al miglioramento della fruizione dei luoghi della cultura del Sud Italia.

Parliamo di nuovi interventi di digitalizzazione e di innovazione del patrimonio, il cui valore complessivo ammonta a € 44.086.134,58, di cui:
– euro 33.320.656,815 pari al 75% dell’importo complessivo a carico del FESR;
– euro 11.106.885,605 pari al 25% dell’importo complessivo a carico del Fondo di Rotazione (L.183/1987).

Tutti gli interventi sono riconducibili all’azione del PON 6c.1.b (Interventi volti a dotare le medesime strutture di servizi innovativi e di qualità attraverso la realizzazione di piattaforme conoscitive ed informative, sistemi informativi integrati, aree di socializzazione e condivisione web oriented) e contribuiranno alla promozione della conoscenza degli Attrattori Culturali individuati dal PON Cultura e Sviluppo, attraverso la realizzazione di nuove piattaforme conoscitive ed informative, di archivi digitali, di applicazioni di realtà virtuale, 3D e gaming.

Per quanto riguarda la distribuzione geografica degli interventi, è la Puglia la regione che vanta il maggior numero di interventi (11 su 32).
Seguono Sicilia, Campania, Calabria e Basilica.

Premiati anche tre interventi Interregionali di cui uno di questi, il progetto MUSAS 2, presentato dall’ISCR e dedicato al patrimonio subacqueo, con un importo superiore ai 3 MEuro, rappresenta il secondo in termini di peso economico dell’intero parco interventi ammessi al finanziamento.

Di seguito l’elenco completo degli interventi ammessi a finanziamento:

Documenti Correlati:

Decreto AdG n. 21 del 7 febbraio 2020