CERTOSA DI PADULA: firmato il decreto di finanziamento per il restauro e la valorizzazione del sito UNESCO

CERTOSA DI PADULA: firmato il decreto di finanziamento per il restauro e la valorizzazione del sito UNESCO

È stato firmato, lo scorso 18 giugno, dall’Autorità di gestione del PON Cultura e Sviluppo 2014-2020 il decreto di concessione del finanziamento di € 6.209.719,50 in favore della Direzione Regionale Musei Campania (già Polo museale della Campania), per la realizzazione dell’intervento denominato “La Certosa di San Lorenzo in Padula: interventi di restauro e fruizione innovativa per la valorizzazione del sito UNESCO e per uno sviluppo sostenibile del territorio di riferimento”.

L’intervento, a valere sulla Linea di Azione Azione 6c.1.a “Interventi per la tutela, la valorizzazione e la messa in rete del patrimonio culturale, materiale e immateriale, nelle aree di attrazione di rilevanza strategica tale da consolidare e promuovere processi di sviluppo”, riguarda interventi di restauro finalizzati al miglioramento degli standard di fruizione della Certosa di San Lorenzo in Padula, sia in termini culturali che in termini di incremento dei visitatori.

Si inizia con la realizzazione di interventi di manutenzione del complesso monumentale al fine di conseguire omogenei standard di sicurezza tali da consentire l’ampliamento degli spazi fruibili e percorsi di visita di qualità.

Al contempo, si intende intervenire anche azioni di comunicazione e promozione attraverso l’implementazione del sito web attraverso il quale il visitatore potrà essere messo a conoscenza in ogni momento sugli eventi (mostre, concerti, etc.) in corso o in programmazione.

È importante ricordare infatti che la Certosa di San Lorenzo in Padula, la cui costruzione ha avuto inizio nel 1306 d.C. per proseguire con ampliamenti e ristrutturazioni fino al XIX secolo, rientra nel patrimonio dell’UNESCO e rappresenta il più vasto complesso monastico dell’Italia meridionale, nonché uno dei più interessanti in Europa per magnificenza architettonica e copiosità di tesori artistici.