Anche quest’anno il PON supera l’esame N+3

Anche quest’anno il PON supera l’esame N+3

Ottime notizie dal fronte PON Cultura e Sviluppo. Anche quest’anno il Programma Operativo ha centrato un importante obiettivo: il raggiungimento del Target N+3.

Il forte impegno dell’Amministrazione centrale e dei beneficiari del Programma, ha infatti consentito di presentare la certificazione delle spese sostenute e la relativa domanda di rimborso alla Commissione europea, consentendo il superamento delle soglie di spesa previste al 31 dicembre 2019.

Il 31 dicembre rappresenta infatti una scadenza di particolare rilievo per la Programmazione comunitaria 2014-2020. A fine anno, come impongono i regolamenti, tutti i Programmi Operativi cofinanziati da fondi europei sono tenuti a presentare la certificazione della spesa e la relativa domanda di pagamento alla Commissione Europea.

I numeri del PON Cultura e Sviluppo:

  • spesa complessivamente certificata alla Commissione europea è risultata pari a 132.332.054 euro
  • connesso livello del tiraggio delle sole risorse comunitarie a valere sul bilancio UE pari a 99.249.041 euro.

Appare opportuno sottolineare che questo importante risultato va di pari passo con quello degli altri 50 Programmi Operativi cofinanziati dal FESR e dal FSE del ciclo 2014-2020.

A livello nazionale infatti, la spesa complessivamente certificata dai 51 PO si attesta a 15,2 miliardi di euro, registrando un incremento di 5,4 miliardi di euro rispetto all’importo di 9,7 miliardi di euro conseguito al 31 dicembre 2018 e raggiunge il 28,5% del totale delle risorse programmate, pari a 53,2 miliardi di euro.

Per consultare i dati dell’intera Programmazione 14/20, clicca qui.