GEOPORTALE DELLA CULTURA ALIMENTARE: presentazione a Slow Fish 2021

GEOPORTALE DELLA CULTURA ALIMENTARE: presentazione a Slow Fish 2021

Sabato 3 luglio, nella cornice della manifestazione “SlowFish 2021 – I cicli dell’acqua” promossa a Genova dall’1 al 4 luglio 2021, sarà presentato il Progetto “Geoportale della Cultura Alimentare”, promosso dell’Istituto Centrale del Patrimonio Immateriale e finanziato con le risorse del PON Cultura e Sviluppo 2014-2020.

Il progetto del valore complessivo pari a € 1.931.000,00, prevede presso il Castello di Lagopesole l’implementazione di alcune attività volte alla valorizzazione del vasto patrimonio immateriale enogastronomico lucano quale leva culturale per lo sviluppo delle aree interne della Basilicata.

Tale implementazione del Geoportale della Cultura Alimentare consente di proseguire in Basilicata l’attuazione della raccolta catalografica, della digitalizzazione e della disseminazione sul tema Patrimonio Immateriale Enogastronomico, quale leva culturale per lo sviluppo anche economico e turistico delle aree interne.

L’Università della Basilicata, coinvolta nel progetto, ha inoltre espresso il bisogno di dare continuità all’esperienza di “Matera Capitale Europea della Cultura”, con attività di ricerca e valorizzazione del patrimonio culturale.

I Soggetti che saranno coinvolti troveranno nel progetto la risposta al bisogno condiviso di realizzare una vera e profonda sinergia fra economia della cultura ed economia turistica, artigianato, enogastronomia del territorio elementi tutti fra di loro strettamente connessi.

Il Castello di Lagopesole, potrà diventare un esempio virtuoso delle potenzialità delle tecnologie digitali come strumento di sviluppo dell’attrattività del territorio lucano.