The Cultural and Creative Cities Monitor: il nuovo strumento di monitoraggio delle città culturali e creative europee

The Cultural and Creative Cities Monitor: il nuovo strumento di monitoraggio delle città culturali e creative europee

Dall’adozione della prima “Agenda europea per la cultura in un mondo in via di globalizzazione” (2007), la cultura ha assunto un ruolo sempre più importante nelle politiche dell’Unione europea. Tuttavia, la mappatura delle risorse culturali e creative e la misurazione del loro valore e impatto in modo sistematico e comparabile in tutta Europa rimane una sfida, in particolare a livello di città.

Per rispondere a tale sfida, l’EU Science Hub – Joint Research Centre ha sviluppato The Cultural and Creative Cities Monitor ovvero la nuova piattaforma in grado di monitorare e valutare l’andamento di 168 “città culturali e creative” in 30 paesi europei (l’UE-28, Norvegia e Svizzera).

Tale strumento è stato concepito per aiutare i responsabili delle politiche nazionali, regionali e municipali a identificare punti di forza e opportunità locali e a confrontare le loro città con centri urbani simili utilizzando sia dati quantitativi che qualitativi. Il monitoraggio delle città culturali e creative è quindi uno strumento per promuovere lo scambio reciproco e l’apprendimento tra le città.

Attraverso la piattaforma, ogni utente potrà inoltre visualizzare la Vivacità culturale, l’Economia creativa e l’Ambiente abilitante di una o più città attraverso la comparazione di dati quantitativi e informazioni qualitative, che mostrano le diverse forme che la vibrazione culturale e creativa delle città può assumere, come ad esempio l’ospitare festival di fama internazionale o altre manifestazioni artistico-culturali.

Per saperne di più consulta il sito dedicato:

https://composite-indicators.jrc.ec.europa.eu/cultural-creative-cities-monitor/