Museo archeologico nazionale di Taranto (MArTA)

Museo archeologico nazionale di Taranto (MArTA)

Il Museo Archeologico Nazionale di Taranto è tra i più importanti d’Italia; fu istituito nel 1887 in conseguenza dell’urbanizzazione dell’area ad est del Canale Navigabile di Taranto con la costruzione del Borgo umbertino. Tale intervento provocò la scoperta e – purtroppo – anche la dispersione e la distruzione di molti materiali archeologici provenienti dalla città greca e romana e dalla contigua necropoli. Proprio per tutelare le antichità rinvenute, venne inviato a Taranto l’archeologo Luigi Viola che ottenne l’istituzione di un museo nell’ex convento dei Frati Alcantarini.

Maggiori informazioni

Interventi PON

Il Museo MArTA 3.0

Soggetto proponente
Museo Archeologico Nazionale di Taranto (MARTA)
Beneficiario
Museo Archeologico Nazionale di Taranto (MARTA)
CUP
F51B16000090006
Importo in euro
2.507.500
(1.905.700 quota FESR e 601.800 quota FdR)